Stampa questa pagina Aggiungi ai tuoi preferiti Condividi in Facebook Condividi in Twitter
A- A A+
Aggiornato Giovedì, 9 Maggio 2019 - 07:50



Terremoto Abruzzo 2009

 

Come ormai risaputo il 6 Aprile 2009 un sisma del 5.8 gradi della scala Richter ha colpito l'Abruzzo in particolare la città de L'Aquila, procurando morti e distruzione di molte case e il conseguente abbandono delle stesse da parte di tantissima gente.

Ho avuto la possibilità di poter dare una mano di persona per nove giorni alla tendopoli di Coppito dal 17 al 25 Aprile scorso al seguito della Associazione scout di cui faccio parte il CNGEI .

Dal punto di vista delle telecomunicazione , queste , sono state immediatamente ripristinate con sistemi cellulari prima e alla ricostruzione via filo poi.

Alcune tendopoli data la tipologia  del territorio montagnoso avevano difficoltà di collegamenti con la DICOMAC ( direzione comando e controllo) e quindi le comunicazioni stesse avvenivano per il tramite di noi radioamatori dell'ARI-RE.

Ho visto di tutto e di più dai ststemi satellitari dell'esercito a quelli delle regioni...a diversi CTM (centro trasmissione mobile) di varie province italiane più o meno attrezzati...uno spettacolo.

Al di la di queste considerazioni tecniche quello che più mi ha colpito è la dignità e la pazienza delle persone che hanno perso tutto, che non si sono mai lamentate più di tanto del loro stato di terremotati, aspettando giorno dopo giorno gli aiuti promessi e sempre con sotto i piedi una terra che non ha mai smesso di tremare.

Moreno i2DKJ