Stampa questa pagina Aggiungi ai tuoi preferiti Condividi in Facebook Condividi in Twitter
A- A A+
Aggiornato Domenica, 14 Maggio 2017 - 23:49



EXPO 2015

 

Cari colleghi
desidero dire solo poche parole relativamente all'evento EXPO; molti di voi avranno già potuto leggere il mio scritto apparso su RR di Gennaio; era abbastanza esaustivo dal punto di vista descrittivo per quanto è stato fatto durante l'evento EXPO dai nostri soci ederenti all'organizzazione ARI-RE lombarda, a seguito del coinvolgimento della nostra Associazione voluto dal CSCO della Prefettura di Milano.

Non mi ripetero' quindi; vorrei aggiungere solo mie osservazioni. Quando nel tardo 2013 è iniziato il nostro coinvolgimento ero sinceramente preoccupato per l'impegno che ci veniva richiesto sia dal punto di vista tecnico che umano. Non sarebbero bastate le nostre tradizionali radio e le normali conoscenze tecnologiche di molti dei nostri volontari chiedendo loro di credermi "senza se e senza ma", dovendo rispettare l'impegno alla massima riservatezza imposto dal CSCO, quindi con tante omissioni da parte mia di spiegazioni e mancate risposte a precise e giustificate domande che mi venivano rivolte da molti.

Ma inaspettatamente mi hanno creduto tutti, per primi i miei colleghi del CRL che "senza se e senza ma" mi hanno autorizzato ad effettuare le acquisizioni dei materiali necessari a mettere in atto l'ambizioso progetto della creazione dei nodi Winlink in Lombardia e ad attivare una assicurazione supplementare per i volontari partecipanti che, coinvolti in una anomala situazione di Difesa Civile, sarebbero entrati a far parte dei soggetti considerati a rischio come tutte le componenti TLC operanti per l'EXPO e non solo a Milano.

Questa è stata una delle obbligate omissioni da parte mia che mi è pesata di più... ora posso rivelarlo.

Mi hanno creduto i presidenti delle sezioni lombarde, gli amici Lorenzo, Daniele, Andrea, Maurizio del team tecnico Winlink, i tecnici delle sezioni che hanno realizzato i nodi e i centotrenta volontari che hanno offerto il loro vigile entusiasmo per più di sei mesi. Ma i miei colleghi del CRL mi hanno aiutato ancora una volta a concretizzare il mio commosso ringraziamento, permettendomi di offrirvi queste targhe ricordo e questi diplomi.

Colleghi mettete in bella vista nelle vostre Sezioni queste targhe che ricordano un evento di risonanza mondiale e una bella pagina scritta dall'ARI; esse saranno di sprone ai vostri giovani soci a voler coniugare la loro passione con la solidarietà collaborando quando serve con le istituzioni raggiungendo così i più alti livelli dello spirito radiantistico.

Incorniciate questi diplomi, appendeteli nelle vostre stazioni. Guardandoli, fra qualche anno potrete sempre dire EXPO 2015 io c'ero!

Grazie

Ettore I2EDU, Coord. Regionale ARI-RE 20/02/2016